Natale in Bassa romagna

Una festa che scalda il cuore e illumina l’inverno


Tutti i fine settimana di dicembre, fino alla Befana, i centri storici della Bassa Romagna sono colorati da fiere e mercatini e fanno festa con musica, animazione, spettacoli, fuochi, piste di pattinaggio, giochi per grandi e piccini, con i negozi aperti per lo shopping natalizio.

Le piazze si animano, la musica si accende, i paesi e le frazioni ospitano feste e occasioni per celebrare il Natale e l’Anno Nuovo all’insegna della tradizione e del divertimento.
Vi aspettiamo per la Festa più bella dell’anno!


PICCOLA GUIDA AI MERCATINI

Il tour per lo shopping natalizio inizia a Lugo, la città mercato. Le logge del settecentesco pavaglione ospitano Dona 2018 (8, 15, 22 dicembre) e la Fiera di Natale che invade il centro storico della città di Baracca (9, 16, 23 dicembre). A Fusignano allestimento del Mercatino delle Feste l’8 e il 9 dicembre quando tutta la città fa festa, a Bagnara di Romagna il Mercatino di Natale si tiene nella Rocca sforzesca insieme a concerti, letture animate, laboratori creativi (9, 16, 23 dicembre). Laboratori creativi e di riciclo per costruire i propri regali si tengono ad Alfonsine (10, 15, 16, 17 dicembre) tra la pista di pattinaggio, Casa Monti e Centro giovani. Chi ha la passione per le cose “fatte a mano”: cucito, ricami, bigiotteria, vintage… può trovare Idee per un dono natalizio a Bagnacavallo con il CIF in via Battisti (8, 15, 22 dicembre, solo la mattina), a Massa Lombarda con il Mercatino Mani di Donna dal 16 al 24 dicembre, a Barbiano di Cotignola con il Mercatino del Missionario (7, 8, 9 dicembre). Senza dimenticare i tradizionali Mercatini del riuso a Sant’Agata sul Santerno (16 e 23 dicembre) e il 15 a Massa Lombarda.


A SPASSO PER PRESEPI

Primo appuntamento alla Rocca Estense di Lugo dove l’8 dicembre si inaugura il Presepe Popolare Romagnolo; a partire dal 22 dicembre la Rocca si trasforma nel Castello incantato di Babbo Natale e per le vie del centro storico si snoda il Presepe Vivente. A Villanova di Bagnacavallo le sale dell’Ecomuseo e i bellissimi capanni ospitano un’esposizione di presepi creativi realizzati con materiali naturali e di recupero, a Villa Prati di Bagnacavallo si può visitare lo storico presepe animato meccanicamente con un effetto scenografico particolare. Sono tantissimi inoltre i concerti nelle chiese, nei teatri, nelle piazze per condividere insieme un momento di festa e allegria con le arie più famose del Natale.


31 DICEMBRE: CIN CIN AL NUOVO ANNO!

Grande festa in piazza a Lugo per San Silvestro. Una tradizione più che ventennale che richiama migliaia di persone grazie alla speciale location offerta dalla Rocca e, allo scoccare della mezzanotte lo spettacolo suggestivo dei fuochi d’artificio a suon di musica. A Conselice invece si festeggia in Teatro con lo spettacolo Un capodanno da ridere a Cusèls: 7 artisti insieme sul palco, mentre a Villanova di Bagnacavallo all’Ecomuseo c’è la Fsta de’ scartòz, una festa partecipata per salutare l’anno nuovo.

E poi il 6 gennaio arriva la Vecchina nelle piazze della Bassa Romagna carica di calze coi doni per tutti i bambini.

Appuntamenti di Ottobre nella Bassa Romagna

 

Tradizioni, gastronomia, musica, arte e… un tocco di vintage

L’autunno in Bassa Romagna non è solo la stagione delle feste popolari, ma è anche il posto giusto per gli appassionati di musica e arte. Una visita in Bassa Romagna è l’occasione giusta per rinfrancare il corpo e lo spirito immersi in un territorio che profuma di vendemmia e tradizioni.

Ecco alcuni suggerimenti per orientarsi tra le tante proposte della stagione Cominciamo dall’uva, Il vino tipico si festeggia a Cotingola dal 4 al 7 ottobre. Alla sua 56a edizione la Sagra del Vino Tipico Romagnolo celebra la vendemmia e l’arrivo del vino novello che spilla dalla mitica “Fontana di Bacco”. Divertimento assicurato con la pigiatura dell’uva fatta in piazza.

Anche Alfonsine rende omaggio a questo delizioso frutto della terra con la 18a edizione della Festa dell’Uva che si tiene il 5, 12, 13, 14 ottobre. Momento clou della festa, domenica 14, con l’aia in piazza, la mostra degli attrezzi agricoli, le specialità tipiche come sabadoni e sugali e il bicchiere del buon assaggio.

Dall’arte del vino all’arte musicale, due gli appuntamenti più importanti in Bassa Romagna. Per i melomani, a Lugo fino al 14 ottobre, c’è Purtimiro, terza edizone del festival barocco con la direzione di Rinaldo Alessandrini, in programma diciotto eventi imperdibili.

Altro appuntamento da segnalare a Lugo, il Festival del Vintage, nella splendida location del Pavaglione il 20 e il 21 ottobre per rivivere la magia di anni e mode passate ma non tramontate.

Per i più giovani l’appuntamento è al Convento di San Francesco a Bagnacavallo il 10 ottobre, con un evento unico in Italia, il Sonora Radio Fest, il primo festival delle web radio dei giovani dell’Emilia-Romagna: youtuber, musicisti, dj e presentatori da tutta Italia convergeranno a Bagnacavallo per una giornata di pura passione radiofonica.

Sabato 13 ottobre alle ore 21, nel chiostro di San Francesco avrà luogo la performance Nebula, durante la quale l’artista Francesco Diluca procederà alla combustione di un’enorme figura umana in filo metallico, in occasione della mostra Francesco Diluca / Tempo: Uomo. Natura. Cosmo allestita nei suggestivi spazi del Convento e visitabile fino al 4 novembre.

Turismo Itinerante Camper e vita all'aria aperta